A 19 anni dalla scomparsa novità sconvolgente dal Messico

0
808

Siamo ormai alle ultime battute, relativamente alla pista messicana. Si saprà entro fine gennaio se tale pista riguardante Angela Celentano sia buona o meno. Era il 10 agosto 1996 quando la piccola Angela scomparve e da allora, non si è saputo più nulla sino al 25 maggio 2010 quando dal Messico arrivò una mail di una ragazza che diceva di essere proprio Angela. «Il fatto che dopo tutti questi anni la procura di Torre Annunziata, nonostante le mille difficoltà, non abbia deciso di archiviare il caso, vuol dire che qualcosa c’è e, quindi, noi continuiamo ad essere fiduciosi» ha detto il legale della famiglia Celentano, Luigi Ferrandino. «Parole che ci sono state ribadite anche oggi nel corso dell’incontro avuto in Procura dove siamo stati convocati; non ci sarà una nuova missione di investigatori italiani in Messico. Le indagini nei prossimi mesi saranno condotte dalle autorità messicane seppur con la supervisione dell’Italia». «Catello e Maria, i genitori di Angela, sono fiduciosi. Di sicuro tra pochi mesi, come ci hanno detto in Procura, verosimilmente per fine gennaio, sapremo se dietro questa pista c’è qualcosa o è un ennesimo buco nell’acqua. Tutto noi continueremo sempre a sperare convinti che prima o poi Angela la ritroveremo», spiega l’avvocato Ferrandino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here