“Aiuto, mio figlio perde sangue”, poi la scoperta raggelante…

0
491

(BRESCIA) Ancora una truffa, e sempre a danno delle persone più indifese: gli anziani. La truffa in questione è stata ribattezzata “truffa del bimbo ferito”, attuata principalmente a Brescia e provincia. La coppia, formata da un uomo e donna, avrebbe già svaligiato diverse case. Il duo, assieme a un bambino, spacciato per loro figlio agisce nei quartieri residenziali. I due fingono che il bambino abbia avuto un brutto incidente che ha provocato una ferita sanguinante. Il sangue, in realtà, sarebbe succo d’acero rosso, addensato con un po’ di farina bianca. Gli anziani aprono la porta di casa per consentire alla madre di disinfettare la ferita; nel frattempo il padre, con la scusa di lavarsi le mani, va a caccia di danaro ed oggetti preziosi. Le forze dell’ordine raccomandano di non negare l’aiuto in caso di reale necessità, ma di non fare entrare nessuno in casa, e chiamare subito il 112. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here