Annuncio shock: l’Isis vuole attaccare metro e stadi

0
1603

La notizia è incredibile. Secondo gli esperti britannici l’Isis si sta starebbe preparando a lanciare attacchi. E non attacchi convenzionali, ma chimici. A lanciare l’allarme è Hamish de Bretton-Gordon, 23 anni nell’esercito britannico. ex comandante del Chemical Biological Radiological Nuclear Regimen. Le sue dichiarazioni sono inquietanti, avrebbe visto “l’uso più concentrato e letale di armi chimiche dalla guerra tra Iran e Iraq del 1980″. Il suo è un grido di timore, diretto soprattutto alla Gran Bretagna: “I militanti dell’Isis di ritorno nel Regno Unito potrebbero lanciare un attacco con gas cloro sui treni, nella metropolitana di Londra o durante una partita di calcio”. Nel mirino i posti dove si trova maggior concentrazione di persone: “È evidente che l’Isis sta impiegando molto tempo ed energia nella formazione dei jihadisti all’uso del cloro come arma di terrore.

Ogni jihadista straniero che torna negli Stati Uniti o nel Regno Unito, dopo un addestramento del genere, potrebbe valutare l’idea di usare cloro e altre sostanze chimiche tossiche come armi”. Poi dopo l’allarme, anche per evitare panico collettivo, l’ex militare spiega che se le forze di sicurezza saranno pronte gli effetti di attacchi terroristici al cloro potrebbero essere ridotti al minimo: “Il cloro non è molto tossico e le nuvole verdi e gialle sono facili da vedere ed evitare. Inoltre non è un gas molto persistente e la sua durata è di pochi minuti. Senza dubbio, si spera, la Cia, l’Fbi e gli altri servizi di sicurezza faranno estrema attenzione ai jihadisti di ritorno e, in particolare, a chiunque acquisti sostanze chimiche tossiche”. Sarà fondamentale l’opera dei servizi segreti, il timore di molti esperti è che l’Isis cerchi di utilizzare il cloro direttamente nei proiettili e negli ordigni stradali, preparandosi all’uso di altri elementi, più nocivi e letali rispetto al cloro.igualada-nube-tossica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here