Arriva la tassa sui cellulari. Ecco chi dovrà pagare e da quando…

0
3718

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo pacchetto di norme relativamente al mercato delle telecomunicazioni. Tra le varie misure, la riduzione dal 30 aprile 2016 dei costi in più per chi usa il cellulare all’estero. Quindi, il roaming decade dal giugno 2017. La norma, tuttavia, consente agli operatori che riusciranno a dimostrare di non essere in grado di coprire le minori entrate internazionali di negoziare con le autorità locali la possibilità di far pagare comunque il traffico transfrontaliero entro limiti da circoscrivere. Le norme potrebbero costituire un vantaggio agli operatori telefonici. Secondo il testo adottato a Strasburgo dal 15 giugno 2017 saranno vietate le tariffe roaming nell’Ue per le chiamate, gli sms e per l’utilizzo di Internet. Dal 30 aprile 2016, le maggiorazioni rispetto ai contratti nazionali non dovranno superare 0,05 euro al minuto per le chiamate vocali effettuate; 0,02 per ogni sms; 0,05 per ogni megabyte di navigazione su internet. Tuttavia, le compagnie aumenteranno le tariffe ove dimostrassero di aver perso ricavi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here