Assicurazioni rivalutabili: ecco cosa sono e quanto convengono

1
795

Molto spesso si sente parlare di assicurazioni rivalutabili, ma cosa si intende quando si fa riferimento a tali prodotti assicurativi? Grazie all’assicurazione rivalutabile si ha la possibilità di godere di una cospicua rendita non appena terminato il contratto sottoscritto. La somma versata, infatti, ogni anno subisce una rivalutazione in modo tale da tenere sotto costante controllo gli interessi al fine di verificare che non si discostino da quanto siglato in occasione della stipula del contratto. Il concetto sul quale è estremamente necessario soffermarsi in maniera più approfondita, però, è quello della rivalutazione.

A tale riguardo, è opportuno fare un ragionamento a ritroso e precisare cosa si intende quando si parla di assicurazione sulla vita. Una polizza assicurativa sulla vita contempla numerose garanzie in grado di fare fronte a vari eventi che possono colpire il sottoscrivente. In buona sostanza, dunque, gli effetti di una polizza vita non si vedono solo in caso di morte ma, ad esempio, nell’eventualità in cui il contraente, per ragioni fisiche, non possa lavorare. Ovviamente, l’indennizzo viene effettuato a fronte del versamento di un premio stabilito al momento della stipula della polizza. Il concetto di rivalutazione della polizza entra in gioco proprio nel momento in cui la compagnia assicurativa deve liquidare il capitale versato dal contraente della polizza. In linea generale, la polizza cosiddetta rivalutabile è molto remunerativa.

Ma da cosa è generato il guadagno? Il ragionamento è molto semplice. In buona sostanza, al momento della liquidazione del capitale, la compagnia assicurativa calcolerà i vari interessi maturati nel corso del contratto e si adopererà per liquidare non la somma relativa al capitale versato ma l’importo calcolato sulla base, appunto, degli interessi maturati. La domanda da porsi, a questo punto, riguarda gli interessi. Come è possibile, infatti, che vengano maturati interessi tali da generare una rendita? La compagnia assicurativa, durante la durata naturale del contratto, si occupa di investire il capitale versato ovviamente al netto dei vari costi. I ricavi di tale investimento vengono, poi, riconosciuti al contraente della polizza. Il rendimento, quindi, è garantito? Certo che sì. Il cumulo minimo, infatti, è stabile e non è soggetto ad alcun tipo di svalutazione. In ogni caso, prima di sottoscrivere una polizza assicurativa di tale tipologia è a dir poco fondamentale tenere conto del fatto che gli elementi sui quali riflettere sono due: il tasso di interesse cosiddetto minimo garantito e, soprattutto, l’aliquota applicata in caso di retrocessione. Solo tenendo conto di tali parametri si può essere in grado di conoscere l’entità degli interessi finali.

E per quanto riguarda i costi? Di sicuro, questo è uno dei dubbi che più affligge tutti coloro che vorrebbero sottoscrivere tale tipologia di polizza. A tale riguardo, però, è quanto mai opportuno fare alcune importanti precisazioni utili ad evitare fraintendimenti di vario genere. Il premio è costante durante tutta la durata del contratto. Ovviamente, però, tutto dipende dalla volontà del contraente. Nella sfera delle sue possibilità, infatti, è contemplata anche l’alternativa di scegliere un premio che, nel tempo, è destinato ad aumentare. Tale opzione è stata prevista per tutti coloro che, nel corso del tempo, potranno godere di un eventuale aumento di stipendio grazie alla propria anzianità. Un aspetto da non trascurare è anche quello del consolidamento. Grazie ad esso, infatti, i contraenti di una polizza cosiddetta rivalutabile hanno la possibilità di godere di vantaggiosi servizi e di prestazioni molto interessanti. Come è facile intuire, dunque, la polizza rivalutabile è un prodotto assicurativo molto conveniente e, soprattutto, decisamente remunerativo. In ogni caso, prima di decidere di sottoscrivere tale tipologia di contratto è quanto mai necessario leggere con particolare attenzione le condizioni contrattuali e, senza alcun dubbio, interrogarsi in merito alle proprie esigenze. Non è raro, infatti, che i contraenti si trovino a dover fare fronte a conseguenze del tutto impreviste. Ad essere certo è il fatto che le polizze rivalutabili sono un prodotto assicurativo sicuro e niente affatto rischioso dal punto di vista economico. Il consiglio, però, sempre quello di consultare il proprio agente di fiducia prima di effettuare ogni genere di sottoscrizione.

1 COMMENT

  1. QUESTA E’ SFACCIATA PROPAGANDA!
    IN REALTÀ ALLA SCADENZA L’ASSICURATO RICEVERÀ’ UN IMPORTO INFERIORE ALLA SOMMA DEI PREMI PAGATI.’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here