“Bevilo tutto…” Per sei mesi la mamma ha avvelenato la figlia “Sì, è vero…”

0
625

Una vicenda assurda e dolorosa, che ha per protagonista una donna inglese di trenta anni, Rose Jones, finita in carcere con l’accusa di aver avvelenato la sua bambina di un anno. La donna avrebbe attuato questo avvelenamento mettendo dell’antidolorifico nel latte materno. Rose ha confessato l’accaduto, spiegando di aver dato il proprio latte contaminato alla sua bambina per oltre sei mesi, tra il novembre del 2014 al giugno del 2015, con l’intenzione di ferire la propria piccola. La donna ha anche negato di aver usato il medesimo trattamento con l’altra figlia di due anni. Ha ammesso, inoltre, di aver provocato un incendio all’interno della sua abitazione per poi indicare come unico responsabile l’ex compagno. Per questo reato è stata dichiarata colpevole di frode. Il prossimo 19 maggio si conoscerà l’entità della condanna per Rose Jones. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here