Bonus gas e luce 2016: Ecco come ottenere i rimborsi!

0
3604

 Hanno diritto a presentare la domanda del bonus sociale tutti i clienti domestici che hanno intestata una fornitura di gas naturale nella casa di residenza, che siano in possesso dei seguenti requisiti: ISEE 2016 pari o inferiore a 7.500 euro che sale a 20 mila euro per le famiglie numerose con almeno 3 figli a carico e contatore gas non superiore a G6. Inoltre, va detto che il bonus sociale è riconosciuto solo a quelle utenze fornite da gas metano naturale distribuito dalla rete anche se in impianti condominiali, per cui, non si ha diritto allo sconto in bolletta se la fornitura è a gas in bombola o a GPL. Nel caso in cui, il cliente domestico che utilizza l’impianto condominiale, non abbia un contratto diretto con la società venditrice di gas, il bonus sociale può essere inviato tramite bonifico domiciliato di Poste Italiane.
Bonus gas e luce importi, durata e modulo domanda:
Bonus gas e luce importi: ogni anno, l’Autorità per l’energia energia elettrica il gas e il sistema idrico, AEEG, provvede entro il 31 dicembre di ogni anno ad aggiornare gli sconti in bolletta annuali che spettano alle famiglie beneficiare. Pertanto per sapere quali saranno i nuovi importi 2016 bonus luce e gas, occorrerà attendere la fine del 2015.
Quanto dura il bonus? Sia il bonus luce che il bonus gas hanno una durata di 12 mesi, rinnovabili con apposita richiesta presso il CAF.
Come si richiede il bonus? Le famiglie per effettuare la richiesta per il riconoscimento della riduzione in bolletta, devono presentare la domanda allegando la documentazione richiesta, ovvero, certificazione ISEE 2016, certificato ASL se si richiede il bonus elettrico per disagio fisico, ed il modulo domanda bonus gas e modulo domanda bonus luce.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here