BONUS GIOVANI: Garantiti 10 MILA EURO a fonda perduto. Clicca qui per presentare la richiesta

0
518

Il Ministero del Lavoro mette a disposizione fino a 10m000 euro a fondo perduto per i giovani che intendono aprire nuove imprese. I contributi sono previsti l’apertura di nuove attività in proprio da parte di cittadini italiani originari di Paesi extraeuropei o di cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno. Questi sono i requisiti necessari: – cittadinanza di Paesi non appartenenti all’Unione Europea e titolarità di un regolare permesso di soggiorno che consenta l’esercizio di attività di lavoro autonomo; – età compresa tra i 18 e i 30 anni; – cittadinanza italiana acquisita successivamente alla nascita, con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea; – residenza in una delle seguenti Regioni: Lazio, Campania, Sicilia; – stato di inoccupazione o di disoccupazione. Le attività agevolate sono le seguenti: – ditta individuale; – società di persone (SNC o SAS) nelle quali i giovani potenziali beneficiari rappresentino la maggioranza numerica dei componenti della compagine sociale e detengano la maggioranza delle quote; – società cooperative nelle quali i giovani potenziali beneficiari devono costituire la maggioranza numerica dei soci e rappresentino almeno il 60% del Consiglio di Amministrazione; – SRLS (Società a Responsabilità Limitata Semplificata) nelle quali i giovani potenziali beneficiari rappresentino la maggioranza numerica dei componenti della compagine sociale e detengano la maggioranza delle quote. I benefici concessi dal bando Giovani 2G: – assegnazione di contributi a fondo perduto a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di autoimpiego; – erogazione di servizi di consulenza ed accompagnamento a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di autoimpiego.
I contributi a fondo perduto sono riconosciuti sotto forma di una dote individuale pari a 10.000 euro per ogni iniziativa e comprendono le spese di investimento ed assicurative. Tra le spese agevolabili vi sono:– spese per la costituzione dell’Impresa; –costi assicurativi e bancari connessi alla erogazione dei contributi (entro un massimo di 800 euro); – contratti per gli allacciamenti e i collegamenti delle utenze (esclusi i canoni); – spese per l’iscrizione alla Camera di commercio; – macchinari, impianti ed attrezzature varie, nuovi di fabbrica e strettamente necessari all’attività dell’impresa, con esclusione di quelli relativi all’attività di rappresentanza; – mezzi mobili inerenti all’esercizio dell’attività di impresa; – software connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa; – opere murarie e assimilate, impiantistica ed infrastrutture specifiche aziendali (entro il limite massimo del 10 % del contributo). Le domande devono inizialmente essere presentate in modalità telematica, attraverso il sito www.giovani2g.it; attraverso cui inviare il formulario del progetto, il business plan ridotto che illustri l’iniziativa imprenditoriale o di autoimpiego, sottolineandone anche la cantierabilità, la sostenibilità ed i punti di forza. La domanda deve essere recapitata, entro 10 giorni, presso la sede del capofila di progetto, al seguente indirizzo: “Business Value s.r.l., Via di Panico 54, CAP 00186 – Roma”. L’istanza deve essere inviata in un plico in busta chiusa con la dicitura: “Domanda per l’assegnazione di contributi e servizi a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di auto impiego in favore di giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni cittadini di paesi non appartenenti all’Unione europea ovvero giovani con origini da paesi non appartenenti all’Unione europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita”. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here