+++ Caso Ragusa riaperto +++ “So dov’è, ecco la verità”

0
6172

Federica Sciarelli a Chi l’ha visto, ha dato la parola alle cugine di Roberta Ragusa per far luce sulla lettera anonima siglata “La Verità” ricevuta in redazione. Secondo l’anonimo, occorrerebbe indagare sul forno crematorio di Pisa, una ipotesi tuttavia scartata dagli investigatori. In un’altra lettera, lo stesso afferma che un ex dipendente del comune avrebbe potuto manomettere il contatore del gas per modificare i consumi. Interpellato dalla trasmissione, tuttavia, l’ex dipendente ha fatto sapere che nel 2000 i forni crematori non funzionavano con il gas ma a gasolio. L’altra possibile persona che avrebbe potuto modificare il contatore del gas del forno crematorio di Pisa, invece, ha dichiarato che da settembre 2011 l’impianto non può funzionare perché manca la possibilità di alimentarlo proprio con il gas.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here