“Chiamata alle armi” contro il terrorismo: la lettera che allerta i ragazzi italiani nati tra il 1985 e il 1990

0
9457

A riportare la notizia è “La Nuova Venezia”. Alcuni residenti di Cinto Caomaggiore, nei giorni scorsi, si sono visti recapitare una lettera in cui si parlava di una vera e propria chiamata alle armi per i ragazzi nati dal 1985 al 1990. La lettera era stata consegnata nelle abitazioni e presentava, in alto a destra, il logo del Ministero della Difesa e recitava “Gli appartenenti alla suddetta classe idonei al servizio incondizionato ed a servizio condizionato che comunque alla data del presente comunicazione non si trovino alle armi, dovranno presentarsi, nel periodo dal 11 al 13 febbraio 2016, al distretto militare nella cui circoscrizione è compreso il comune di residenza, come specificato nell’art.4…I soggetti richiamati saranno impegati per il Corso Formativo Reclutamento Esercito Italiano. In seguito, se dimostreranno i requisiti psico fisici necessari, potranno essere arruolati nell’Esercito Italiano, visto lo stato di allerta che ha colpito recentemente il nostro Paese”. A smentire l’autenticità della lettera però, è stato direttamente il comune di Cinto Caomaggiore che, attraverso la sua pagina facebook ufficiale, ha diramato una comunicazione del Comando Forze di Difesa interregionale Nord. Il colonnello Enzo Giovannelli ha detto “Nei giorni scorsi un Comune del Veneto ha segnalato a questo Ufficio che un cittadino era stato destinatario di una missiva contenente la comunicazione, riportante informazioni prive di fondamento. Nel merito, un inesistente Dipartimento del Ministero della Difesa avrebbe convocato alcune classi di Leva presso il “Distretto” competente, per la frequenza di un “corso formativo” finalizzato ad un eventuale successivo arruolamento, visto lo “stato di allerta che ha colpito recentemente il nostro Paese”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here