Continuava a MALTRATTARLO ripetutamente, e non era la prima volta! Poi….

0
30338

Purtroppo segnaliamo l’ennesimo episodio di violenza ai danni di un cucciolo inerme di fronte a quello che lo costringeva a subire il suo padrone. Un sessantenne stava portando alla morte il povero animale tenendo il cucciolo in condizione igienico sanitarie davvero precarie. Il sessantenne teneva l’animale legato con un guinzaglio che cingeva con forza il suo addome. L’uomo, un senzatetto, era già noto alle forze dell’ordine per aver compiuto violenza e maltrattamenti su animali in passato. Ad accorgersi di quello che stava facendo al cane, alcuni poliziotti dietro ripetute segnalazioni da parte di anonimi cittadini. La polizia, giunta sul luogo, ha sottratto il cane all’uomo lasciandolo alla custodia di alcuni veterinari dell’ASL locale. Il cucciolo è stato immediatamente curato. Il sessantenne è stato invece denunciato con l’accusa di maltrattamento di animali. Per fortuna il cucciolo ha subito trovato una nuova casa finendo con l’essere adottato da un agente del commissariato Castro Pretorio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here