“Così io e mio suocero siamo diventati amanti”

0
645

Veronica Panarello ha ripercorso gli ultimi istanti di vita del piccolo Loris con gli inquirenti. Le sue parole sono una vera e propria accusa nei confronti del suocero, Andrea Stival: “Andrea e Loris erano in cameretta. Il bambino ripeteva che avrebbe chiamato papà e glielo avrebbe detto. Loris era agitato e mio suocero mi disse di prendere qualcosa per tenerlo fermo. Andai nello sgabuzzino, prelevai la prima cosa che vidi: le fascette. Ne prelevai una o due e le porta in cameretta e mentre mio suocero teneva Loris per le spalle unendogli i polsi, io li bloccai con una fascetta, Loris scalciava ma senza gridare”. A riportare l’inquietante dichiarazione è stato il settimanale “Giallo”. “Cedetti alle lusinghe di mio suocero verso la metà di agosto. Un giorno mia cognata Jessica, avendo preparato una pietanza che piaceva a Loris, venne a casa mia e prelevò entrambi i bambini per farli pranzare a casa sua. All’ora di pranzo mio suocero, venuto a casa mia per mangiare, non trovò i bambini. Eravamo da soli. A un certo punto si avvicinò a me, mi abbracciò e da lì ne scaturì un rapporto sessuale”. CONTINUA A LEGGERE…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here