Due ragazze aggredite da 4 pitbull mentre fanno jogging

0
4663

Terrore puto. Trenta minuti tragici che due cugine, Isabella George, 19 anni, e Rebekah Forgey, 20, non scorderanno mai più. Una lotta senza sosta per rimanere in vita, aggredite da quattro pitbull mentre facevano jogging in un campo di Carroll County, in Indiana. Le condizioni sono drammatiche: “una furia assassina dettata dalla fame”, ha commentato la Polizia. a Rebekah è stato strappato il 75% del cuoio capelluto, mentre Isabella ha il corpo devastato dalle ferite profonde provocate dai numerosi morsi. Secondo una prima ricostruzione, le due ragazze stavano correndo quando i quattro pitbull hanno aggredito le sventurate. Le cugine hanno combattuto per mezz’ora prima che il proprietario degli animali, Richard Darter, cercasse di fermarli. Il tentativo purtroppo non è stato sufficiente e alla fine è stato azzannato anche l’uomo. «È stata una scena da film dell’orrore. Quando le ho viste erano ricoperte di sangue e di morsi. È stato terribile. A Rebecca è stato strappato il 75 per cento del cuoio capelluto ed è ricoverata in terapia intensiva. Isabella ha il corpo ricoperto di morsi profondi. Adesso dobbiamo sperare che le ferite di entrambe non provochino infezioni», ha raccontato Shena George, madre di Isabella a WTHR.
«Quello che mi è stato descritto è un attacco di una ferocia incredibile. Le due ragazze hanno fatto di tutto per tentare di difendersi. Dalle ferite riportate mi pare abbastanza chiaro che i cani fossero letteralmente affamati. Per fortuna un automobilista di buon cuore si trovava a passare di lì: è stata una manna dal cielo, non è una strada molto trafficata e c’erano poche possibilità che qualcuno si trovasse lì esattamente in quel momento», ha affermato lo sceriffo Toby Leazenby. Ora il proprietario dei pitbull finirà davanti ai giudici.

art

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here