“E’ solo varicella”, ma il bimbo finisce così: ecco la terribile verità

0
1861

Il nome di questo bellissimo quanto sfortunato bambino è Joel Greaves. Il piccolo ha rischiato di perdere la vita in quanto i medici non sono riusciti a capire in tempo che le bolle che stavano comparendo sul suo corpo non erano riconducibili ad una normale varicella ma ad una sindrome rara che provocava sul corpo terribili pustole e vesciche. Si chiama sindrome di Stevens Johnson, e solitamente è dovuta ad una reazione acuta a malattie virali, farmaci o vaccini. Inizialmente i medici pensavano fosse varicella. Quando le bolle non scomparivano hanno capito che c’era dell’altro. Così Joel è stato ricoverato in terapia intensiva, attaccato a una macchina, poi è stato spostato nel reparto grandi ustionati, dove nel tentativo di salvarlo è stato avvolto da capo a piedi nelle bende e poi è stato sottoposto a un difficile intervento di otto ore per rimuovere la pelle morta. La mamma era già stata allertata che il piccolo avrebbe potuto non farcela ma, quasi per miracolo, Joel è riuscito a sopravvivere ed è guarito. la madre ha detto “Non avevo mai sentito parlare della sindrome di Stevens Johnson prima che la diagnosticassero a Joel. Spero però che l’aver condiviso la mia storia con i medici e gli altri genitori possa essere d’aiuto. Joel è stato uno dei pochi fortunati ma se questa malattia non viene diagnosticata in tempo può essere fatale”. CONTINUA A LEGGERE…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here