+++E’ STATO RICOVERATO D’URGENZA+++

0
524

Un caso che ha scosso l’opinione pubblica nelle ultime ore. “sono innocente, sono come Tortora”, dichiara il noto ginecologo Severino Antinori, agli arresti domiciliari con l’accusa di aver “rubato” ovuli ad una paziente senza il suo consenso. Antinori è stato ricoverato a Roma per un malore. Avrebbe avvertito un forte dolore al petto prima di sentirsi male. Per quanto riguarda la vicende che lo vede protagonista, il ginecologo continua a professarsi innocente: “Sono accuse folli, sono come Tortora . Sono una persona onesta”. Secondo la ricostruzione, l’8 aprile scorso, 3 giorni dopo l’intervento che avrebbe subito affinché gli ovuli fossero impiantati ad altra paziente, la donna che ha dato il via all’inchiesta inviò una lettera per il riconoscimento di un rapporto di lavoro subordinato da infermiera e il risarcimento per il danno subito, riservandosi contrariamente iniziative legali. Questo è quanto spiegato dall’avvocato Tommaso Pietrocarlo. Il legale della giovane, invece, sostiene che la lettera fosse una semplice richiesta per regolarizzare un rapporto di lavoro fino a quel momento in nero. Per Antinori la ragazza firmò un modulo di adesione al programma di ovulodonazione, poi un consenso informato. I legali di Antinori sostengono anche che l’infermiera avrebbe in un primo momento affermato di avere firmato il modulo di consenso informato per l’operazione, pur non comprendendo cosa c’era scritto, visto che era scritto in italiano. Solo successivamente, ascoltata dai Nas dei carabinieri, avrebbe invece sostenuto che le firme sui moduli non fossero sue. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here