“Fermati non mi uccidere”: Ecco come è stata uccisa!!

0
2246

“Allan, fermati, non mi uccidere». Queste le parole pronunciate da una ragazza prima di essere uccisa dal fratellastro. Grida, pianti e disperazione nelcuore della notte. La prefieria romana a fare da sfondo. Carla Belén Iglesias, 24enne di Buenos Aires era residente insieme al fratellastro 16enne in una piccola casa che avevano occupato a Villa Urquiza. E’stata strangolata proprio dal fratello, con un cavo elettrico, a seguito di una lite furibonda. I due sono nati da padri diversi, la loro madre, che lavorava come badante, era però malata e morì lo scorso anno. Fu allora che la ragazza decise di prendersi cura del fratello. I due, dopo la morte dell’anziana che veniva accudita dalla madre, ne avevano occupato la casa ma eranoindigenti e da settimane non avevano neanche luce e gas. «Non passavano giorni che i due non urlassero e litigassero, e poco tempo fa Carla aveva ferito il fratello alla mano con un oggetto tagliente», rivela un vicino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here