Entro i prossimi mesi circa 70 fra le più note marche di sigarette potrebbero diventare introvabili perché fuorilegge. E’ un dato che allarma i fumatori già tartassati dai divieti di fumare nei locali pubblici e dai continui rincari. Il nuovo dispositivo di legge prevede infatti che il il contenuto di catrame delle sigarette non dovrà superare i 12 milligrammi, contro i 15 permessi attualmente. In realtà la legge introdotta nel 1992 recepiva una direttiva CEE del 1990 ed entrerà in vigore solo dal 2017. A rischiare sono marche come Marlboro, Camel, Lucky Strike, Gauloises, Stop, Chesterfield, Nazionali e Super senza filtro, da sempre fra le preferite dei fumatori del nostro Paese. Alla Philip Morris hanno già detto “E’ ovvio che ci adegueremo. Abbiamo gia’ ridotto il catrame per Marlboro, Diana e Chesterfield, ne ha gia’ dato notizia anche la Gazzetta ufficiale in questi giorni. Ormai siamo sui 13 milligrammi e per dicembre scenderemo ai 12 richiesti dalla legge”. CONTINUA A LEGGERE…

NO COMMENTS

Leave a Reply