Gemelle siamesi: dopo 10 mesi la decisione dei genitori

1
2764

Adeline Faith (fede) e Knatalye Hope (speranza), sono due gemelline nate attaccate lo scorso anno in Texas, e che (grazie ad un delicato intervento) possono finalmente vivere un’esistenza “separata”.
Le due piccole sono nate attaccate al petto e all’addome, condividendo diversi organi vitali: polmoni, fegato, il rivestimento del cuore (pericardio), il diaframma, il colon e l’intestino.
L’operazione è stata eseguita il 17 febbraio al Texas Children’s Hospital, un’organizzazione no-profit americana che fornisce assistenza sanitaria.

Un team di oltre 26 medici di cui 12 chirurghi, 6 anestesisti e 8 infermieri chirurgici, che ha lavorato per separare le gemelline. L’intervento rappresenta il primo caso di separzione di gemelli siamesi uniti via torace e addome riuscito con successo. Quest’operazione non è stata priva di sfide dato che le bambine condividevano diversi organi vitali. Il nostro team si è preparato per l’intervento per mesi e abbiamo fatto tutto a partire dal lavoro con gli esperti radiologi a costruire modelli in 3-D dei loro organi, per condurre simulazioni dell’operazione di separazione reale”, ha dichiarato Il dottor Darrell Cass, chirurgo pediatrico e co-direttore del Texas Children’s Fetal Center.
“Siamo così grati a tutti i chirurghi e tutti coloro che hanno curato per le nostre figlie e che hanno dato loro la possibilità incredibile di vivere vite separate. Sappiamo quanta pianificazione e tempo è andato in questo intervento e siamo così felici di essere in un posto come il Texas Children’s Hospital nel quale abbiamo accesso ai chirurghi e operatori che hanno reso questo sogno in realtà . Vogliamo anche esprimere la nostra gratitudine a tutte le persone che hanno pregato e fornito sostegno alla nostra famiglia negli ultimi 10 mesi”, ha dichiarato mamma Elysse.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here