In Italia la benzina più cara d’Europa: ecco quanto costerebbe senza tasse aggiuntive

0
1076

Se ne discute, soprattutto nel web, da giorni. E’ un primato di cui faremmo tranquillamente a meno: quello della benzina più cara d’Europa. Nessun altro paese facente parte della Ue,infatti, può ‘vantare’ prezzi del genere per il carburante. La colpa è delle numerose accise (il tributo indiretto applicato dallo Stato). Ecco il terribile elenco che sciocca i poveri contribuenti: Guerra in Abissinia del 1935 (1,90 lire); La crisi di Suez del 1956 (14 lire); Il disastro del Vajont del 1963 (10 lire); Alluvione di Firenze del 1966 (10 lire); Terremoto del Belice del 1968 (10 lire); Terremoto del Friuli del 1976 (99 lire); Terremoto in Irpinia del 1980 (75 lire); Missione in Libano del 1983 (205 lire); Missione in Bosnia del 1996 (22 lire); Rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004 (0,020 euro, ossia 39 lire); Decreto Legge 34/11 per il finanziamento della manutenzione e la conservazione dei beni culturali, di enti ed istituzioni culturali (0,0073 Euro); 0,040 Euro per far fronte all’emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011, ai sensi della Legge 225/92; 0,0089 per far fronte all’alluvione in Liguria ed in Toscana del novembre 2011; 0,02 euro: terremoti dell’Emilia del 2012. Secondo un’inchiesta del ‘Corriere della Sera’, la benzina, senza le accise, costerebbe non più di 44 centesimi. Pochi giorni fa il costo del greggio è sceso a circa 30 euro al barile, un calo del 67,4% rispetto al 2012.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here