Italia in ginocchio: e’ allarme cimice asiatica

0
3499

E’ scattato l’allarme in Emilia Romagna a causa della presenza della “cimice asiatica”, una specie invasiva che provoca ingenti danni alle produzioni agricole e alle piante ornamentali.

Halyomorpha halys è stata segnalata ( per la prima volta ) in Emilia-Romagna nel 2012, ma solo durante l’ultima estate è cresciuta in modo esponenziale.
Diversi focolai sono stati riscontrati in Lombardia e in Piemonte.

L’insetto è di colore marmorizzato grigio-marrone ed è lungo circa 17 millimetri.

“Stiamo seguendo con attenzione l’evolversi della situazione attraverso i tecnici del Servizio fitosanitario regionale. Oltre al monitoraggio, stiamo supportando gli agricoltori nell’individuare le più efficaci misure di contrasto, mentre ho già provveduto a scrivere ai ministri delle Politiche agricole Martina e dell’Ambiente Galletti, per valutare anche azioni a livello nazionale, tra cui la possibilità di introdurre un antagonista naturale. Come Regione stiamo anche predisponendo un depliant informativo per i cittadini”, ha dichiarato l”assessore regionale all’Agricoltura dell’Emilia Romagna, Simona Caselli.

Intanto, il Servizio fitosanitario regionale ha concesso alcune deroghe per poter impiegare prodotti dotati di una adeguata attività nei confronti della cimice asiatica.

Per quanto concerne l’insetto, non punge, non trasmette malattie, ma è sgradevole per il caratteristico odore e per la tendenza ad aggregarsi in grandi numeri all’interno delle strutture

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here