La denuncia shock della giovane mamma: “Quelle suore torturano i bambini…”

0
526

A parlare è Stefania D’Acunto, una mamma i cui bambini di 6 e 2 anni sono stati dati in affidamento alla casa famiglia delle suore Carmelitane di Rocca di Papa. Ecco le sue parole “Per i miei bambini è stata una tortura, per sette anni hanno vissuto all’inferno, erano terrorizzati. I bambini, negli orari di visita, mi si aggrappavano e non mi lasciavano andare via. Ho iniziato a notare su mio figlio dei lividi. Una volta era evidente che aveva ricevuto un colpo in testa, mi dissero che i bambini quando giocano si fanno male”. Ma la situazione peggiorava sempre di più tanto che i bambini si presentava con occhi neri, un polso rotto, graffi e una volta 40 punti di sutura perché qualcuno aveva spinto il bambino contro una porta a vetri. A quel punto partono le denunce. “Finalmente uno degli operatori mi ha detto cosa accadeva. La notte e nei fine settimana i bambini rimanevano da soli con le suore che per farli star tranquilli usavano i ragazzi più grandi. E questi li minacciavano, e li picchiavano tutto sotto il completo disinteresse di chi invece doveva accudirli”. CONTINUA A LEGGERE…