La Polizia avverte tutta la popolazione: “Non pagate quelle 100 euro di multa”, ecco perchè…

0
688

Ancora una truffa telematica ai danni dei poveri internauti. Al fine di prevenire e contrastare la commissione dei reati commessi a mezzo internet, la Polizia di Stato ritiene opportuno rendere edotti gli utenti del web su una modalità di truffa che sta interessando la rete. Si tratta del virus “Cryptolocker”, un trojan comparso nel 2013, celato dietro ad un classico allegato Pdf che riesce a bloccare tutti i documenti conservati nel computer. Questo virus è una forma di Ransomware infettante i sistemi Windows e che consiste nel criptare i dati della vittima, richiedendo un pagamento per la decriptazione. “In questi casi – avverte la polizia postale – la cosa più importante è fare prevenzione per non cadere nel tranello degli hacker”. I malintenzionati stanno inviando delle email ad indirizzi casuali in cui si avvisano gli ignari malcapitati che devono essere rimborsati per La Polizia di Stato, pertanto, invita gli utenti a non aprire assolutamente gli allegati delle email sospette e a cestinare immediatamente il loro contenuto prima che possa essere infettato l’intero sistema. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here