L’avvocato di Piera Maggio: “Vogliamo il test del Dna della ragazza”

0
1451

La mamma di Denise Pipitone, attraverso l’avvocato Giacomo Frazzitta, aveva segnalato due mesi fa alla Procura di Marsala il messaggio ricevuto sul social network Facebook. Il cognome della ragazza (che si è palesata oggi) è ora al vaglio degli inquirenti. Corrisponderebbe a quello di una famiglia di rom che anni fa viveva nei pressi di Mazara del Vallo, in un campo dove la piccola Denise venne cercata subito dopo la sua scomparsa. La ragazza dietro il profilo Facebook dal quale era partito il messaggio era stata contattata da i Chi l’ha visto?, ma aveva negato di aver scritto quel messaggio. Tuttavia, a microfoni ancora accesi, aveva domandato all’inviata: “Ma se adesso Denise è qua, voi la venite a prendere?”. “La conosco, è lei. Denise vive a Tito. Si è trasferita da qualche anno con la famiglia”, avrebbe detto un uomo. Gli investigatori hanno raggiunto la scuola indicata dalle compagne di classe per verificare i documenti della ragazzina che frequenta la prima media. Piera Maggio resta in silenzio in attesa di qualcosa di concreto: “Vogliamo che venga eseguito il dna e che si accerti senza ombra di dubbio se la ragazzina che vive vicino Potenza e su cui si starebbero concentrando le indagini degli inquirenti sia o meno Denis Pipitone. La mamma di Denise si trova in una situazione molto delicata e non può basarsi su ipotesi. Questa circostanza è stata segnalata due mesi fa, vogliamo delle risposte”,ha dichiarato il legale di famiglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here