L’intercettazione lo inchioda: La svolta nell’omicidio di Yara!

1
1502

Una intercettazione shock quella diffusa oggi che vede protagonista Massimo Giuseppe Bossetti (il presunto assassino della tredicenne Yara Gambirasio) e la moglie Marita Comi. Nel carcere di Bergamo in cui è detenuto a colloquio con la moglie avrebbe detto “Ma è vero che hai detto che avevi un tumore al cervello? Certo che è vero…non me ne fregava niente, me ne volevo andare”. Bossetti aveva riferito ai colleghi diverse balle proprio per evitare di doversi recare al lavoro. L’intercettazione è stata messa agli atti e verrà utilizzata insieme alle altre nel processo a carico dell’uomo che avrà inizio il 3 luglio prossimo.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here