L’epicentro del sisma è stato localizzato nel Mar Jonio a circa quaranta chilometri di distanza dalle coste calabresi e siciliane in corrispondenza di Acireale. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha stimato che la scossa aveva una magnitudo di 3.7 gradi della scala Richter. Il terremoto è stato ovviamente avvertito lungo le coste sicule e calabresi, in particolar modo tra Catania, Acireale, Giarre, Taormina e le aree meridionali di Reggio Calabria. Anche domenica era stata avvertita una scossa di 3.9 gradi della scala Richter sempre nelle stesse zone tanto che ora gli abitanti sono molto spaventati. Proprio ieri in centinaia si sono riversati in strada dopo l’ennesimo tremolio. Al momento non si registrano danni a persone e a cose. CONTINUA A LEGGERE…

NO COMMENTS

Leave a Reply