Loris, l’ammissione di Veronica al marito: “Quella mattina non lo accompagnai”

0
1955

​«Quella mattina il bambino io non l’ho accompagnato a scuola». Questo avrebbe detto al marito Veronica Panarello, ammettendo che il figlio, Loris di 8 anni, sarebbe quindi salito a casa da solo, ma continua a difendersi: «non l’ho ammazzato io…Ho un buco, mi ricordo solo questo – aggiunge – non ti basta? Ora stammi vicino…”. Il colloquio, secondo il quotidiano La Sicilia, sarebbe avvenuto 4 giorni fa nel carcere di Agrigento, dove la donna è detenuta per omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere. «Può essere che hai ragione tu, può essere che io mi ricordi di averlo lasciato a scuola, ma che invece lui sia rientrato a casa. Ma quando sono tornata non c’ era più.E se mi ricordassi la scena del giorno prima?», avrebbe aggiunto la donna.
«Quella mattina il bambino io non l’ ho accompagnato a scuola. loris è salito a casa da solo, usando il portachiavi con l’orsacchiotto. Sono tornata a casa perchè dovevo prendere un passeggino da regalare a un’amica». poi il buco di memoria…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here