Lotta ai botti illegali: Ecco cosa si organizza per far “esplodere” il Capodanno

0
845

Un vero e proprio arsenale: 3.100 cipolle, 2.600 rendini e botti riempiti di polvere nera ma non ancora assemblati (in totale 800 chilogrammi di materiale esplosivo) sono stati sequestrati dai carabinieri in un capannone di Melito di Napoli. A fare la scoperta, durante servizi organizzati per contrastare la fabbricazione e il commercio dei botti di fine anno, sono stati i carabinieri della tenenza di Melito, che hanno fatto irruzione in un capannone di circa 300 metri quadrati sulla Circumvallazione esterna. L’allarme, relativamente ai fuochi d’artificio e materiale pirotecnico pericoloso, è alto. Si prevedono altri blitz delle forze dell’ordine per evitare che materiale estremamente pericolose venga messo in commercio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here