L’ultimo SMS mandato da una delle vittime dello schianto aereo!!

0
1185

Importanti novità sono arrivate in queste ore dal caso dello schianto francese dell’Airbus A320 tra le montagne nel Sud della Francia. Nelle scorse ore infatti, le squadre di ricerca hanno rinvenuto finalmente un oggetto fondamentale per chiarire le cause dell’incidente aereo, la scatola nera del velivolo. Dopo averne analizzato e codificato le conversazioni registrate dalla stessa, gli investigatori avrebbero evinto che il drammatico incidente sia opera del copilota in passato sofferente di stati depressivi. Sembra comunque incredibile la motivazione. Alla guida di un aeromobile le compagnie di alto livello mettono persone risultanti da test fisici e psicologici perfetti e certamente la depressione non è di certo una malattia fulminante ma darebbe dei precisi segnali visibili anche ad altri, autorità di volo comprese, cosa ci faceva dunque questa persona in cabina di pilotaggio? È davvero questo il motivo dello schianto oppure è il classico velo bianco su verità nascoste? Nella mattinata di oggi inoltre, il procuratore francese incaricato delle indagini a tenuto a confortare le famiglie dei defunti, assicurando che le stesse vittime non hanno sofferto in quanto il velivolo è esploso al momento stesso dell’impatto e diffondendo il testo di un SMS di una ragazza “Non vedo l’ora di tornare a casa”. Una tragedia immane che non verrà mai chiarificata davvero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here