Mafia a Roma: Renzi e la linea dura

Matteo Renzi, presidente del consiglio italiano, decide di tenere una linea dura nei confronti della corruzione a seguito degli avvenimenti legati a Roma ed alla mafia.

0
866

Matteo Renzi, presidente del consiglio italiano, decide di tenere una linea dura nei confronti della corruzione a seguito degli avvenimenti legati a Roma ed alla mafia, e su Twitter annuncia:  “I corrotti pagheranno tutto. Fino all’ultimo giorno, fino all’ultimo centesimo“,  accompagnando la frase con l’hashtag #lavoltabuona.

E, in un videomessaggio, annuncia che giovedì saranno apportate quattro piccole grandi variazioni al codice penale: innalzamento della pena minima, da quattro a sei anni (in modo che chi ruba stia comunque in carcere per un po’), allungamento del periodo di prescrizione dei reati di corruzione, rendere più semplice la confisca dei beni per chi, condannato, vede la sentenza trasformata in “giudicato”, restituzione degli importi sottratti in caso di corruzione fino “all’ultimo centesimo”, come dice Renzi.

Piccoli interventi che, però, sono molto significativi, per far capire – come sostiene il premier – che “in Italia il vento è cambiato e chi ruba, chi corrompe, sarà perseguito fino all’ultimo giorno, fino all’ultimo centesimo“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here