Mamma e papà uccisi dal cancro in 3 mesi, il destino dei fratellini di Rovigo

0
580

Una storia tristissima quella di Anna e Matteo (di 9 e 6 anni), rimasti orfani da poche settimane. Quel brutto male, in soli tre mesi, ha portato loro via gli amati genitori. La storia dei due fratellini ha commosso tutta l’Italia, scatenando una vera e propria corsa alla solidarietà. I piccoli,dopo la morte della mamma, erano stati ospitati in casa dalla zia Elisa, la sorella del loro papà: «Maurizio doveva continuare le cure e per questo erano venuti a stare con noi, convivono con i nostri figli già da qualche mese». La donna ha raccontato al Corriere della Sera la propria vicenda: «Senza l’aiuto di mio marito, che era d’accordo fin da subito, non avrei mai potuto ospitare i miei nipoti crescendoli come figli, ma sono una mamma a tempo pieno. I tre più grandi dormono nella stessa stanza, hanno un letto a una piazza e mezzo e uno singolo, ogni sera decidono come combinarsi. Leonardo dorme con noi, quando arriverà Jacopino vedremo il da farsi. Anna è una signorina, mi aiuta molto nelle faccende di casa, mentre Filippo e Matteo, essendo coetanei, tendono a mettersi in competizione. La convivenza va avanti, ora ho chiesto di diventare tutore, mentre l’altra zia, Paola, la gemella della mamma, sarà protutore». CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here