Mamma italiana disperata: “Quel bambino è mio figlio, aiutatemi!”

1
1975

La donna ha riconosciuto suo figlio in una foto: “Riportatelo da me”. Il piccolo è stato portato via da Belluno dal padre, che a novembre scorso ha deciso di arruolarsi con i miliziani di Isis. La mamma non ha alcun dubbio: I capelli (corti e biondi), gli occhi ( grandi e scuri), sembrano i suoi. La pelle, le labbra e l’espressione: tutto riconduce a lui. Lidia Solana Herrera sente che quello nella foto è suo figlio “ha cominciato a battere più forte”, dice la donna in riferimento al suo cuore. “Credo proprio sia mio figlio”. La convinzione ha un perché: suo figlio, Ismail, tre anni, è stato portato via dal padre da Belluno per arruolarsi nell’Isis. Quel bimbo, travestito da combattente, ripercorrendo la storia sembra proprio suo figlio. A novembre dell’anno scorso l’uomo ha lasciato sua moglie, il suo lavoro da imbianchino, e la sua vita a Longarone per diventare un miliziano. Al suo bambino, aveva deciso Ismar, sarebbe toccata la stessa sorte. Qualche mese dopo il rapimento e la fuga, su Internet è spuntata questa fotografia. Un messaggio, recapitato dai parenti bosniaci di Ismar, ha fatto sapere a Lidia che il piccolo sta bene, nonostante la morte del papà.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here