“Marco è stato ucciso per sbaglio”

0
1252

Una tragedia, una vita che fugge via accidentalmente. Antoni Ciontoli, padre della sua fidanzata, luogotenente della Marina militareo, stava pulendo la sua arma quando è partito il colpo che ha raggiunto , Marco Vannini, 20 anni. Il fatto è avvenuto all’interno di una villa a Ladispoli. Il ragazzo è stato trasportato immediatamente in ospedale, ma la sue condizioni si sono fatte disperate proprio durante il trasferimento. Il proiettile partito dall’arma del 48enne. Antonio Ciontoli, si è conficcato nella spalla sinistra ed è stato fatale. Marco è morto prima di arrivare al Gemelli a causa di una crisi cardiaca. C’è chi parla di un gesto volontario, ma si attende l’autopsia per comprendere al meglio la dinamica del terribile incidente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here