Il gioco d’azzardo è un’industria in continua crescita, in ogni angolo del globo. La produzione e le innovazioni tecnologiche presentano continuamente novità che interessano i players, pertanto gli operatori del mercato non si fanno trovare impreparati. Proprio per questo, le potenzialità di questo mondo sono tutte da scoprire e, anno dopo anno, nascono nuove tendenze pronte a rivoluzionare l’azienda dell’azzardo mondiale. In particolar modo, nei prossimi anni, il gambling potrebbe essere cambiato dall’avvento del mobile gaming e della virtual reality.

Mobile sempre più avanzato

Non è di certo una novità affermare che il gioco d’azzardo su mobile è sempre più di moda tra i giocatori. La realtà, però, racconta di come i dispositivi hanno radicalmente cambiato le abitudini delle persone, entrando nella vita quotidiana e non uscendone più. In questo contesto si collocano assolutamente le piattaforme di gioco, che offrono un’esperienza molto più accessibile rispetto al gioco fisico. Secondo una pubblicazione, intitolata “Le nuove tendenze nel settore del gambling online”, entro il 2018 l’industria del gambling mobile raggiungerà il 40% del gioco d’azzardo totale, con un valore di circa 100 miliardi di dollari. Dalla relazione emerge, a conferma dei fatti, il consolidamento delle società che danno luogo a questo tipo di offerta.

Da questo punto di vista, l’Europa è il più grande mercato di gioco online, grazie anche ai tanti Paesi, quali l’Italia, la Francia, il Regno Unito, la Spagna che hanno regolamentato i propri mercati. Nei prossimi anni, il mobile rappresenterà una risorsa sempre più ingente, per via del maggior numero di dispostivi usati e dell’incremento del download delle app. Ci sarà, inoltre, una maggior copertura di 3G, Wi-fi e 4G. I numeri aumenteranno anche in riferimento alla tendenza di molti operatori terrestri nel permettere la fruizione dei propri servizi anche online.

In virtù di tutto ciò, uno studio di Juniper Research sullo sviluppo del settore di gioco online nei prossimi 5 anni ha riportato che, entro la fine del 2017, saranno puntati circa 553 miliardi di dollari, che cresceranno fino a diventare addirittura 946 alla fine del 2021.

Virtual Reality nel gambling

Lo sviluppo tecnologico, dicevamo. In quest’ambito, impossibile non menzionare le VR, cioè le realtà virtuali, che si stanno avvicinando in maniera esponenziale al gambling. Si tratta di apparecchiature, composte da delle particolari cuffie, che permettono di simulare un ambiente virtuale molto vicino alla realtà.

Il primo casinò che ha implementato questa novità è stata SlotsMilion, il quale ha effettuato una ricerca, da cui è emerso che il 92% delle persone coinvolte conosce il termine Virtual Reality. Il 60% delle donne e il 72% degli uomini ha dichiarato di essere interessato a questo tipo di gioco, mentre il 30% dei giocatori maschili e il 18% delle giocatrici femminili l’hanno già provato. I dati della ricerca in questione rivelano che 171 milioni di persone useranno VR nel 2018 ed entro il 2017 i ricavi toccheranno 4,6 miliardi di dollari. Si pensa, però, che nei prossimi anni, le entrate dei software Virtual Reality schizzeranno, con un incremento addirittura del 3.000%.

NO COMMENTS

Leave a Reply