Muore sette ore dopo il parto: “Mio figlio non respirava, i medici mi hanno rassicurato”

0
506

Triste la storia del piccolo Salvatore, morto al Monaldi di Napoli appena sette ore dopo il parto presso l’ospedale San Leonardo di Castellammare. Ci sono tre indagati nell’inchiesta per ricostruire la verità sul decesso del piccolo.Secondo gli inquirenti, tre medici avrebbero ignorato la patologia fetale nascosta. La Procura di Torre Annunziata indagherà sulla vicenda e per rogatoria chiederà l’autopsia a Napoli. Romeo e Carmela, i genitori del piccolo, residenti a Torre Annunziata, hanno denunciato la vicenda. Il procuratore Sergio Raimondi, titolare del fascicolo d’inchiesta, ha fatto scattare le indagini, con l’accusa di omicidio colposo rivolto ai tre indagati.Domenica scorsa, dopo una gravidanza monitorata secondo protocollo, è avvenuto il drammatico decesso.“Abbiamo chiesto se ci fosse un anestesista, volevamo che venisse praticata l’epidurale oppure il cesareo, ma non c’è stato verso. In sala parto il cardiotocografo non funzionava bene. Dopo il parto, ho intravisto che mio figlio non respirava: ho chiesto spiegazioni e i medici mi hanno rassicurato. Poi il trasferimento a Napoli è avvenuto in un’ambulanza che non credo fosse attrezzata per il trasporto infantile”, le parole del padre del piccolo. CONTINUA  A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here