“Non sono capace a fare la mamma” partorisce e getta la bimba in un forno

0
613

Una vicenda orribile avvenuta nel villaggio di Polina Osipenko, nella parte orientale della Russia. Subito dopo il parto, ha preso la neonata e l’ha bruciata viva in un forno. Autrice di questo folle gesto una donna di 33 anni. La madre dopo aver ucciso la piccola, si sarebbe disfatta del corpicino carbonizzato gettandolo in un pozzo.“La 33enne ha detto che ha deciso di uccidere la figlia quasi immediatamente, perché dubitava della sua capacità di essere una buona genitrice per la bambina. La sospettata ha poi tentato di sbarazzarsi delle prove, gettando il corpo della bambina in un pozzo nero pubblico” , ha fatto sapere un agente di polizia. L’allarme sarebbe stato lanciato da alcuni testimoni che avrebbero assistito all’occultamento del cadavere nel pozzo. CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here