Parigi, “l’infermiere che ha soccorso un ferito gli ha aperto la giacca ed era il kamikaze” – Video

0
4025

Quel maledetto venerdì 13 era uscito per rilassarsi e godersi una serata al caffè Voltaire. All’improvviso l’esplosione. Non ha esitato e ha soccorso l’unico ferito. Gli ha praticato un massaggio cardiaco, poi la terribile scoperta: fili elettrici collegati ad una bomba. Brahim Abdeslam si era appena fatto esplodere nel locale. La storia è stata rivelata da Hervé Deguine, ex giornalista e residente nel quartiere di boulevard Voltaire. «Un attentato dimenticato dai media». «Non ci sono stati altri morti, oltre al kamikaze. Per questo, sul Comptoir Voltaire c’è stata meno attenzione rispetto agli altri attacchi – spiega -. Ma ci sono almeno 4 feriti gravi, una signora è stata completamente sfigurata. Anche queste sono delle vittime, e hanno bisogno di essere ascoltate». La vicenda: Brahim entra nel caffè poco prima delle 21.40, vestito normalmente, e si dirige verso i tavolini della ‘terrasse’. Senza mai parlare con nessuno, il kamikaze apre il giaccone e aziona l’ordigno. «Aveva addosso due bombe, una sulla schiena e una davanti. Ma solo quella dietro è esplosa», racconta l’ex vicesegretario di Reporter senza frontiere. «Circa 15 persone restano ferite, tra cui la ragazza e una coppia seduta proprio davanti al terrorista. L’esplosione l’ha spedito contro la vetrata che si è incrinata». Video http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/parigi_isis_infermiere_kamikaze_soccorsi/notizie/1691475.shtml

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here