+++ Prestazioni mediche: cambia tutto! +++

0
5584

Sono 208 le prestazioni a rischio inappropriatezza al vaglio del Consiglio superiore della Sanità e che rischiato di non essere accolte dai medici. Si tratta di risonanze magnetiche, tac, esami genetici, test allergici che il Ministro Lorenzin ha individuato e che, una volta ottenuto parere positivo, andranno verso l’approvazione.
Le prestazioni elencate solo in alcuni casi saranno a carico del servizio sanitario, altrimenti i cittadini dovranno pagare di tasca propria.
Un esame per individuare il colesterolo, in un soggetto di età superiore ai 40 anni, se presenta valori nella norma, potrà essere ripetuto a spese della sanità, solo dopo 5 anni.
Questo intervento dovrebbe portare un notevole risparmio alle casse dello stato. Le prestazioni riguarderanno molteplici settori tra cui quello odontoiatrico. Lo scopo è quello di prescrivere esami che siano strettamente necessari. i medici, se non rispetteranno questa indicazione, incorreranno in una sanzione pecuniaria.
“Siamo assolutamente critici sulla previsione di sanzioni pecuniarie per i medici nell’ambito del decreto in preparazione sull’appropriatezza delle prestazioni, e alzeremo i toni della nostra protesta. Questo provvedimento rientra nella protesta che stiamo preparando nell’ambito della mobilitazione indetta dalla Federazione degli ordini dei medici Fnomceo. Così si riduce il ruolo del medico. I colleghi del Consiglio superiore di sanità, che hanno prodotto un parere scritto favorevole a questo provvedimento, si assumeranno la responsabilità rispetto al mondo scientifico delle scelte di erogabilità e appropriatezza che hanno validato”, ha detto a La Repubblica Silvestro Scotti, della Federazione dei medici di medicina generale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here