Ragazza nomina il suo ex mentre lo sta facendo: Ecco la folle reazione del fidanzato

0
1043

E’ stata la stessa polizia a diffondere l’audio della telefonata fatta da Fidel Lopez, l’uomo che ha ucciso e sventrato la fidanzata Maria Nemeth perché durante un rapporto aveva urlato il nome del suo ex. Il terribile gesto è avvenuto in Florida. Secondo la ricostruzione fatta dai medici legali, l’uomo l’avrebbe prima sventrata per poi inserire alcuni oggetti all’interno della donna, tra cui una bottiglia di birra e una piastra per capelli. Il corpo della fidanzata sarebbe quindi stato trascinato per l’appartamento, portato in bagno per un maldestro tentativo di rianimazione e chiuso nell’armadio. Nel tentativo di depistare le indagini Fidel avrebbe poi chiamato il 911 piangendo istericamente e dicendo “Sbrigati, la mia ragazza è in bagno… lei non respira! Lei sta morendo, qualcuno la aiuti!”. Raggiunto dalle autorità ha confessato immediatamente l’accaduto spiegando i motivi del suo gesto. Prima di telefonare al 911 nella notte, aveva anche tentato di rianimarla in bagno. Quando i paramedici sono arrivati ​​hanno trovato Lopez mentre singhiozzava accanto al corpo nudo di Maria che giaceva in una pozza di sangue. La donna è stata dichiarata morta meno di 30 minuti dopo la telefonata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here