Rivelazione della Polizia: Ecco cosa hanno fatto i nonni di Loris dopo la morte del piccolo!!

0
4933

La Procura della Repubblica di Ragusa ha depositato 260 pagine dopo la conclusione delle indagini sulla morte del piccolo Loris Stival. Dell’omicidio è accusata sua madre, Veronica Panarello e per lei è stato richiesto un invio a giudizio per omicidio aggravato. Nelle pagine ci sono molti particolari della vicenda con le intercettazioni telefoniche e ambientali tra i vari componenti della famiglia. Nelle pagine si legge anche che, secondo squadra mobile e carabinieri, alcune partecipazioni dei familiari della Panarello a trasmissioni televisive “avrebbero un fine economico”, ma anche quello di “convincere l’opinione pubblica dell’innocenza di Veronica”. Nell’informativa si legge “Gli stessi appaiono più interessati a conquistare il giudizio popolare attraverso i media che, piuttosto, proporre al giudice competente le tanto asserite prove tramite le quali Veronica potrebbe essere scagionata”. Secondo le ricostruzioni della Polizia a fare cambiare idea alla mamma della Panarello (che improvvisamente inizia a difendere la figlia) sarebbe stato l’avvocato della mamma di Loris, Francesco Villardita. “Se vuole, può rifare un’altra intervista per ritrattare tutto quello che è stato detto su Veronica e puntualizza che lo deve fare di sua spontanea volontà e non perché glielo sta dicendo l’avvocato”, così l’avvocato alla mamma della Panarello. Intercettata anche Barbara D’Urso mentre, per convincere la mamma di Veronica a tornare in trasmissione per sostenere la tesi innocentista, dice: “Dobbiamo rimanere sul pezzo, perché altrimenti l’opinione pubblica si convince che Veronica è davvero colpevole”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here