Se hai una Volkswagen hai diritto ad un risarcimento

0
2317

La tutela dei consumatori nacque proprio su questi temi 60 anni fa grazie all’avvocato americano Ralph Nader, iche pubblicò un libro di inchiesta contro la pericolosità delle auto dal titolo “Unsafe at any speed”.
La storia americana delle auto è ricca di scandali: gli pneumatici Firestone del 2001 a Ford, costretta a richiamare 12 milioni di veicoli a rischio incendio nel 2008 e ancora Toyota (che richiamò 10 milioni di auto) ed infine GM-Opel (7,6 milioni di auto con problemi al blocchetto di accensione).

Ma fin qui, effettivamente, si trattava di difetti, frutto (forse) di negligenze, ma mai di un tradimento come quello della Volkswagen tra il 2009 e il 2015.

Negli Usa è stata avviata un’azione penale con il concreto rischio di una sanzione da 18 miliardi di dollari. Occorrerà attendere e capire se lo scandalo riguarda anche le auto vendute in Italia tra il 2009 e il 2015 (si parla di Golf, Beetle, Passat, Jetta e Audi A3). Proprio per questo l’Unione Nazionale Consumatori, sta raccogliendo le segnalazioni allo “Sportello auto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here