Sentenza shock: “Se non voleva essere violentata perchè non ha chiuso le gambe?”

0
1627

‘Se non voleva essere penetrata, perché non ha provato ad abbassare il sedere o a chiudere le gambe tenendo unite le ginocchia?’, Queste le parole scioccanti pronunciate da un giudice della Corte Federale del Canada. E’ con queste orride parole che il giudice Robin Camp (12 mesi fa) ha emesso la sentenza che assolveva un uomo dallo stupro di una giovane 19enne. Secondo il Giudice Camp, dunque, non c’è stata violenza sessuale: la ragazza non ha chiuso le gambe ed evidentemente era consenziente. Il procedimento giudiziario è andato avanti, con un ricorso in appello ed un nuovo processo a carico dell’uomo. Ovviamente il procedimento giudiziario è proseguito, c’è stato infatti un ricorso in appello e un nuovo processo a carico dell’uomo. Un gruppo di giuristi, sdegnati dinanzi all’accaduto, ha presentato un esposto contro il giudice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here