Sequestri in tutta Italia: Non mangiatene più, contengono sostanze tossiche e.

0
527

Il caldo anomalo sarebbe una delle cause relative al problema delle aflatossine nel latte. Il fenomeno interessa l’intera Lombardia, con questa sostanza presente nei campi di mais, alimento chiaramente utilizzato per le mucche da latte. la Regione ha approvato un piano straordinario di sorveglianza per dare una risposta rapida ed efficace al problema delle aflatossine nella filiera lattierocasearia. Nell’intera regione sono previsti 6mila controlli ufficiali straordinari nelle aziende zootecniche e negli stabilimenti di lavorazione del latte. Dalla direzione dell’Ats informano che: “In provincia di Como e Varese sono presenti 192 allevamenti di produzione di latte. Il numero dei campionamenti ufficiali effettuati fino al 5 aprile scorso è di 76, con una percentuale di positività del 5,5% circa, in linea con il dato regionale”. Inoltre, «l’intervento prevede il sequestro e la distruzione del latte fino al rientro nei parametri previsti. Il rientro avviene dopo aver eliminato dalla razione gli alimenti contenenti aflatossine e verificato la qualità del latte prima con un controllo effettuato dallo stesso allevatore e in seguito attraverso un campionamento ufficiale effettuato dal servizio veterinario della Ats». CONTINUA A LEGGERE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here