“Si è fidanzato e pochi giorni dopo è morto”

0
706

«Negli ultimi mesi Keiran non solo non usciva più con noi, ma non rispondeva nemmeno alle telefonate o agli sms. Era come se fosse morto, così abbiamo avuto questa idea e quando siamo riusciti a convincerlo a uscire con noi per vedere il Mondiale di rugby, ad attenderlo c’era questa sorpresa», spiegano gli amici e i compagni di squadra del ventenne Keiran Cable, gallese di Treorchy, che dopo aver trovato la ragazza giusta ha iniziato a frequentarli sempre meno. Tornando agli amici del gallese, una cinquantina di loro, senza badare a spese, ha preparato un funerale in pompa magna, con una vera bara (coi colori della loro squadra) e un vero carro funebre noleggiato per l’occasione. L’unico aspetto non sacrale, è stata la cerimonia celebrata da un amico di Keiran. Così, tra cori da stadio e canti d’addio, il poveretto ha dovuto assistere al proprio funerale e adagiarsi nella bara. I suoi amici hanno pensato di stampare anche dei libretti con una serie di dediche: «Molte grazie al carpentiere per aver fatto una bara magnifica e al vicario per aver celebrato una cerimonia composta e dignitosa. I nostri pensieri vanno tutti ai suoi amici in questo momento buio, loro non devono piangerlo ma solamente augurargli buona fortuna per la sua prossima vita. Keiran, per 18 mesi, ha cercato di mantenere viva l’amicizia con loro, ma alla fine non c’è stato nulla da fare e ora si sono aperte le porte del Paradiso».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here