Svolta nel caso dell’omicidio di Luca Varani: “Prima di ucciderlo mi ha…”

0
837

Gli inquirenti che stanno indagando sul caso Varani hanno ascoltano numerosi testimoni e sono arrivati a raccogliere delle rivelazioni scioccanti. Quello che sta emergendo è che Marco Prato, attraverso l’uso di droghe e alcol riusciva a manipolare molti giovani che finivano così tra le sue braccia. Come rivela il settimanale Giallo, Prato era solito rubare i telefonini agli uomini che circuiva, girando filmati hot poter poterli ricattare. Un ragazzo ha detto “Marco Prato è una persona in grado di manipolare gli altri. Aveva vari profili sui social network e si vantava di poter avvicinare maschi etero, convincendoli a fare sesso con alcol e droga. Anche io sono stato stuprato da lui, la sensazione più brutta è stata il voler fermare tutto e non riuscirci. Ancora oggi mi chiedo come possa essere accaduto”. Intanto proseguono gli esami sul coltello e sul martello utilizzati per uccidere Luca Varani al fine di capire levare dinamiche dell’omicidio: Le versioni dei due accusati, Manuel Foffo e appunto Marco Prato, non coincidono e gli inquirenti ci vogliono vedere chiaro. CONTINUA A LEGGERE…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here