Svolta nel caso Loris, la confessione di Veronica: “Dopo le fascette presi le mutandine e…”

0
10432

Una confessione importante, potenzialmente decisiva per il caso dell’omicidio del piccolo Loris Stiva. Al settimanale GIALLO, la madre Veronica Panarello ha rilasciato una lunga intervista in cui spiega la sua versione dei fatti in ogni dettaglio. Ribadendo che il figlio è morto per un tragico incidente domestico. Ecco un’estratto della sua confessione: “Ho caricato il corpicino di Loris in auto e l’ho coperto con un giubbotto per paura che i vicini lo vedessero… Dopo averlo occultato nel canalone, sono tornata a casa. Ho preso la fascetta, gli elastici e la cintura e li ho messi nelle tasche del giubbotto, portando in mano le mutandine. Avviandomi verso l’uscita sono inciampata nello zaino di Loris e allora ho preso anche quello”.

Schermata-2016-01-20-alle-12.32.41-701x415

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here