+++Telefonata shock+++ La notte in cui Domenico è morto ero li…

0
1178

La verità sulla morte di Domenico Maurantonio, il ragazzo di 19 anni morto mentre si trovava in gita a Milano con la sua scuola, è ancora lontana. Purtroppo, nelle ultime ore, si registra le vergognosa presenza di diversi mitomani. Nel corso della trasmissione tv “Chi l’ha visto?” andata in onda mercoledì sera la conduttrice Federica Sciarelli ha rivolto un appello a tutti gli ospiti presenti la notte della tragedia all’hotel Da Vinci di Bruzzano, a nord di Milano. È lì, da una finestra al quinto piano dell’hotel, che la mattina del 10 maggio scorso il 19enne è precipitato. Dopo l’appello della conduttrice, al centralino della trasmissione è arrivata una telefonata. Al telefono una persona che si è presentata con nome e cognome e ha detto di chiamare da Roma. L’uomo ha raccontato di essere stato presente nell’albergo proprio la notte della tragedia, e di trovarsi nell’atrio della struttura intorno alle 6 di mattina del 10 maggio. Lì avrebbe visto due ragazzi in attesa e un terzo “che entrava e usciva dall’hotel come un forsennato, come se volessero coprire una ragazzata”.

A questo puto la conduttrice ha bloccato la telefonata per permettere alla redazione di effettuare le dovute verifiche. Anche perché se davvero l’uomo si trovava lì quella mattina, avrebbe dovuto raccontare ciò che aveva visto alle autorità competenti. Dopo l’interruzione pubblicitaria, Federica Sciarelli ha invitato ilpubblico adimenticarela telefonata, spiegando che in studio erano arrivate molte segnalazioni che indicavano, nell’uomo che aveva telefonato, un mitomane che chiama spesso molte radio romane millantando fatti non successi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here