+++ TERREMOTO NELLA TV ITALIANA +++ Scattano gli arresti, ci sono anche nomi noti

0
866

Rai nell’occhio del ciclone per una nuova inchiesta giudiziaria. La Procura di Roma ha emanato l’ordinanza di custodia in carcere per il produttore televisivo David Biancifiori, insieme a un militare della Guardia di Finanza ritenuto vicino a lui. L’accusa mossa dagli inquirenti è di associazione a delinquere finalizzata a una “pluralità di delitti tributari”: tra questi, “emissione di fatture relative a operazioni inesistenti”, “dichiarazione fraudolente” e corruzione. Al centro dell’indagine risultano più di 40 persone, tra cui funzionari non solamente della Rai ma anche di Mediaset, La7 e Infront. Entrando nel merito delle accuse da parte della Procura, la società che fa capo a Biancifiori avrebbe ottenuto (il condizionale in questi casi è d’obbligo) l’affidamento di lavori e servizi in cambio del versamento di denaro, vacanze e assunzioni ai vari committenti. Secondo i magistrati, tali affidamenti potrebbero riguardare anche alcune edizioni recenti del Festival di Sanremo. Sotto la lente della Finanza sono finite in particolare la Di and Di lighting & truck srl e la Di.Bi. Technology.

canone-rai

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here