Trovata morta in casa: scoperto il probabile motivo del decesso

0
2531

Sabrina Vieceli, barista 28enne di Belluno, lunedì è deceduta per una probabile overdose. Le indagini, condotte dai carabinieri di Feltre, mirano alla cattura del pusher che ha venduto la dose alla ragazza. La ragazza lavorava in un bar del centro ed è deceduta nella sua abitazione. La famiglia l’ha cercata per ore nella giornata di lunedì, ma probabilmente la barista era deceduta il giorno prima.
Ora, mediante autopsia, bisognerà capire se quella che i carabinieri hanno trovato in una siringa vicino al corpo della giovane fosse effettivamente eroina o un mix di altre sostanze. In secondo luogo, andrà individuata la causa del decesso.
Stupore e dolore tra le persone che conoscevano la barista: “Era un tipo particolare. Siamo state nella stessa classe per un anno, poi l’ho persa di vista per un po’. L’ho incontrata di nuovo l’anno scorso, sembrava che avesse trovato una maggiore tranquillità”, ricorda un’ex compagna di classe di Sabrina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here