+++Ultim’ora+++ Selvaggia Lucarelli convocata in Tribunale

0
1110

Le agenzie hanno battuto, poche ore fa, la replica degli avvocati Marco Tullio Giordano e Giuseppe Vaciago relativamente all’inchiesta a carico di Selvaggia Lucarelli, Guia Soncini e Gianluca Neri, nata da un esposto firmato da Elisabetta Canalis. I legali della Canalis precisano che “la signora Canalis e’ stata informata della diffusione non autorizzata e della probabile offerta in vendita a una rivista di settore di alcune fotografie scattate in luoghi privati e mai autorizzate”. La signora Canalis si e’ pertanto rivolta alle autorita’ per tutelare la propria riservatezza. Il processo per i reati di accesso abusivo a sistema informatico, violazione di corrispondenza e trattamento illecito di dati iniziera’ il 19 di giugno ed in quella sede verranno accertate le responsabilita’ degli autori delle condotte denunciate”.

Selvaggia Lucarelli è intervenuta sul suo profilo Facebook per fornire la sua versione dei fatti: “Non sono capace neanche di fare un aggiornamento al computer, chi mi conosce lo sa, figuriamoci se potrei mai essere un hacker”.
Manuela D’Alessandro da anni segue la cronaca giudiziaria del Palazzo di Giustizia di Milano per l’agenzia di stampa Agi: ” “Dove andavano a raccogliere le chicche più squisite del gossip, tra il 2010 e il 2011, le blog star italiane Selvaggia Lucarelli, Guia Soncini e Gianluca Neri alias Macchianera? In un nascondiglio molto fecondo e troppo segreto, almeno per la legge: la memoria dei telefonini che anche per i vip dovrebbe restare un fortino inespugnabile. Stando al decreto di citazione firmato dal pm di Milano Grazia Colacicco che li ha mandati a processo, i tre giornalisti e blogger riuscivano a intrufolarsi nell’intimità dei vip ottenendo “fraudolentemente” codici e password, operazioni facilitate da domande segrete a basso livello di protezione per il recupero delle parole chiave (in un caso: “Come si chiama il tuo animale domestico?”. Manuela D’Alessandro ha spiegato che le accuse sarebbero di “concorso in intercettazione abusiva, accesso abusivo a sistema informatico, violazione della privacy, tutti reati aggravati dall’aver tentato di lucrarci”. Il 19 giugno inizierà il processo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here