Una notte per diventare milionario: la storia del soldato Heywood che sbanca alla slot online

0
1356

Jon Heywood ha solo 26 anni, ma ha già vissuto numerose esperienze degne di nota. L’ultima, nonché la più incredibile, è aver vinto più di 13 milioni e 200 mila sterline giocando online ad una slot machine.

Tutto accade il 6 ottobre scorso, quando il soldato inglese Heywood si collega alla rete per svagarsi con un casinò virtuale per dispositivi mobile. La scelta ricade su una slot machine, Jon fa la sua puntata e vince il jackpot più alto di sempre in un gioco di slot online. «Non potevo credere di aver vinto tutti quei soldi» ha raccontato il militare, che ha dovuto tenere segreta la vincita per tre giorni e andare al lavoro il giorno successivo. Ora che la notizia è nota e l’assegno gigante gli è stato consegnato, però, Jon scioglie il riserbo e racconta le emozioni e i progetti legati alla vincita del ricco premio.

«La prima cosa che voglio fare con questi soldi è garantire a mio padre il miglior trattamento medico possibile» ha dichiarato Jon, che quest’anno ha dovuto affrontare la dura perdita del nonno. Suo padre, infatti, è in attesa di un trapianto di cuore e polmoni e il colpo di fortuna alla slot machine lo aiuterà certamente a ricevere le cure più adeguate. «Questo è più importante di qualsiasi altra cosa ‒ ha spiegato il soldato milionario che annovera una missione in Afghanistan ‒. La famiglia viene prima di tutto e sarei pronto a dare indietro l’intero jackpot per far tornare mio padre di nuovo in salute».

Al momento della vincita il tasso di cambio da euro a sterlina si attestava su 1,3531 che, applicato ai 13 milioni e passa di sterline, significa 17.879.645,12 euro. Come anticipato, questa cifra altissima ha battuto il record di vincita alle slot online, che era fermo a 17.861.813 euro. «Non potremmo essere più felici per Jon ‒ ha dichiarato Alan Alger, portavoce del casinò online presso il quale il militare è diventato milionario ‒. È un ragazzo incredibilmente simpatico e la sua famiglia potrà beneficiare immensamente della sua grande vittoria».

L’avventura di Jon Heywood dimostra che la dea bendata può fare la sua comparsa nei momenti più inaspettati. Il 26enne non pensava certo che, giocando 25 penny per svagarsi, avrebbe vinto oltre 13 milioni di sterline, ma così è accaduto.

Solo qualche settimana fa un uomo residente in Valtellina aveva sbancato il casinò online di William Hill giocando alla slot Spamalot Monty Python e vincendo 1.759.577.36 di euro con solo 20 centesimi di giocata.

Il gaming online è una realtà sempre più diffusa, soprattutto da quando i dispostivi mobile come smartphone e tablet riescono a fornire gli stessi servizi ludici dei pc. Le ultime news dal mondo del casinò pubblicate da William Hill mostrano infatti non solo dati in crescita per il settore dell’iGaming mobile, ma anche il bisogno crescente di regolamentazioni che tutelino sia i giocatori che gli operatori.

Il sito di news di William Hill ci mostra inoltre che anche in Italia il settore del gioco su mobile è in fase di continuo sviluppo ed è previsto che entro il 2019 la metà delle giocate avverrà su mobile, sia tra i giocatori italiani, sia tra quelli del Regno Unito. La vincita del militare inglese si inserisce quindi perfettamente in questo trend, in cui il gioco mobile conquista sempre nuove fette di mercato.

Lo slancio di generosità di Jon, reso possibile dall’enorme cifra vinta oltre che dal suo buon cuore, non si arresta alle cure per il padre malato, ma si estende al resto della famiglia: il militare ha infatti intenzione di regalare ai suoi parenti una crociera nel Mar Mediterraneo, occasione di svago e condivisione.

Dopo essersi preoccupato per le persone care, Jon ha avuto il tempo di occuparsi di se stesso. Essendo un grande fan della Formula 1, il suo primo pensiero è andato a una quattro ruote. «Sto cercando di non farmi prendere la mano ‒ ha sottolineato il neomilionario ‒, ma non saprei cos’altro comprare se non una Bentley Continental GT gialla. Non mi sono neanche mai azzardato a sognare di guidare una Bentley, figuriamoci possederne una». L’attuale macchina di Jon è infatti una Fiat Punto, funzionale ma neanche comparabile col “sogno-Bentley”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here